Storia degli Atlanti

Informazioni sugli Atlanti

Il termine di atlante venne proposto da  Gerardo Mercatore come titolo di uno strepitoso atlante che iniziò alla fine del 1500 e pubblicato pochi anni dopo.

Navigare Facile

La primissima raccolta di carte invece è quella che accompagnava la famosa "Geografia" di Claudio Tolomeo nel II secolo; un'opera apprezzata fino al tardo Medioevo.

Una volta che, le conoscenze del Mondo si espansero questo grazie alle numerose scoperte geografiche che venivano fatte in quei periodi, gli atlanti si arricchirono notevolmente anche per merito delle firme di noti cartografi che le aggiornarono.

Nel XVIII secolo, quando i Paesi principali d' Europa diedero inizio al rilevamento topografico del proprio territorio, i geografi e i cartografi ebbero a disposizione delle fonti a grande scala su cui poter ricavare le tavole, e a scala più ridotta per gli atlanti geografici.

Intorno al XIX secolo, vi fu una revisione critica di tutte le opere presenti attraverso il progresso della tecnologia e della scienza e della riproduzione di stampa, in modo tale da richiedere sempre più maggior esigenza di contenuto.

Food

Fu così che oltre a rappresentare con raffigurazioni più precise tutti i vari elementi, si passò all'introduzione dei toponimi e dei simboli, fino a stampare su carta a più colori sovrapposti. Fu questo l'inizio di quelli che sarebbero stati i moderni atlanti che differiscono dai precedenti perchè realizzati in base al gusto del geografo e del cartografo.